BITWINO

BITWINO

La prima criptovaluta nel mondo del vino

Progetto nato per rivoluzionare la filiera vitivinicola mondiale con l’utilizzo di nuove tecnologie a basso impatto ambientale.

    La rivoluzione in cantina. Arriva il "Metodo Nuovo"

    Quella della famiglia Mazzarrini è una tradizione lunghissima nel campo della viticoltura.

    Marco Mazzarrini, che da anni guida le tenute del gruppo, gestisce Poggio Amorelli nel cuore del Chianti Classico, Poggio ai Laghi nel Chianti Senese, Poggio Barbone in Maremma e l’acetaia Mazzarrini a Modena, dove si produce aceto balsamico DOP e IGP.

    E da questa lunga tradizione nasce e si alimenta la consapevolezza che “qualcosa nella viticoltura proprio non va”.

    Il “METODO NUOVO"

    La raccolta fondi è iniziata a settembre 2021

    €46,345

    Di contributo ricevuti

    IL NOSTRO PROGETTO

    Questo “METODO NUOVO” è un progetto semplice ma che potrebbe apportare alla viticoltura dei piccoli produttori non solo un miglioramento, ma una vera e propria rivoluzione, indicando la strada da seguire per ridare un senso a migliaia di attività.

    La caratteristica unica di BITWINO

    Investimento a rischio zero

    La caratteristica unica di BITWINO è la possibilità per coloro che l’acquisteranno in fase di ICO di effettuare un investimento a rischio zero. Questo perché l’investimento, di qualsiasi importo, indipendentemente dalle variazioni di valore che BITWINO potrà subire nel libero mercato, potrà essere in qualsiasi momento rimborsato con una quantità di vino pari alla cifra investita e aumentata del 30%.

    IL NOSTRO TEAM

    Marco Mazzarrini

    Founder

    Raoul Mazzarrini

    Co-founder

    Gloria Mazzarrini

    marketing specialist

    Giacomo Bertelli

    media communication

    ADVISOR

    Richard Zoni

    Business Advisor - ABILEX AG Co-founder and Senior Partner

    Marco Sala

    Legal Advisor - ABILEX AG Co-founder and Senior Partner

    Peter Cassago

    Financial Advisor - ABILEX AG Senior Partner and CFO

    Parlano di noi

    Famiglia Mazzarrini lancia la criptovaluta Bitwino
    Il gruppo vinicolo Famiglia Mazzarrini progetta una criptovaluta da offrire al pubblico - e soprattutto ai clienti americani che già comprano bottiglie di vino dell'azienda - per finanziare un grande progetto di formazione dei giovani ai mestieri della campagna. Leggi tutto

    Il sole 24 ore

    BITwino GmbH nasce in Toscana e si collega ad un più ampio progetto di rinnovamento del mondo della viticoltura
    Un rivoluzionario strumento di pagamento digitale, una delle più grandi innovazioni finanziarie del secolo; la criptovaluta nasce nel 2008 da una persona (o un gruppo di persone) che, sotto lo pseudonimo Satoshi Nakamoto, conia il Bitcoin, la prima criptomoneta della storia.Leggi tutto

    I grandi vini Elisa Berti

    Il vino diventa criptovaluta: nasce il bitwino
    La rivoluzione digitale a cui la pandemia ha dato una forte spinta in avanti, porta con sé anche nuove idee nel settore finanziario. In questi anni si è visto affermarsi sempre più il fenomeno della moneta digitale bitcoin, che all’inizio era guardata con un certo scetticismo.Leggi tutto

    Siena News Stefania Tacconi

    La criptovaluta che cambierà il mondo del vino
    Vino e criptovaluta. Uno strano binomio che ha dato origine a Bitwino, una sorta di Bitcoin ripagato in bottiglie. Certaldo, provincia di Firenze. Lì è nato Marco Mazzarrini, 58 anni, imprenditore con vigneti e vitigni in Toscana e un'acetaia a Modena. È stato lui, dal centro della Val d'Elsa, ad avere l'idea che potrebbe rivoluzionare il mondo dell'enologia.Leggi tutto

    ItaliaOggi Filippo Merli